LIBRI

ISBN: 978-88-6884-599-5

Prezzo: € 19,00

Anno: 2015

Pagine: 314

Autore: Claudio Lombardo

ISBN: 978-88-6884-885-9
Formato: E-Book
Genere: Manuali
Anno: 2016

Pagine: 216


ISBN: 978-88-9375-153-7
Formato: E-Book
Genere: Manuali
Anno: 2017

Pagine: 97


ISBN: 978-88-9375-705-8
Formato: E-Book
Genere: Saggi filosofici
Collana: Officina delle idee 

Anno: 2018
Pagine: 94


ISBN: 978-88-9375-451-4
Formato: E-Book
Genere: Manuali
Anno: 2017

Pagine: 21


ISBN: 978-88-9375-237-4
Formato: E-Book
Genere: Saggi giuridici
Anno: 2017

Pagine: 88



TESI


L’obesità e il sovrappeso sono ormai divenute tra le questioni predominanti delle società occidentali e occidentalizzate, alla stregua delle tradizionali questioni filosofiche: “che cos’è il mondo?”; “che cos’è l’uomo?”; “che cos’è la verità?”. Allo stesso modo: “che cosa sono il sovrappeso e l’obesità?”; “come possiamo trattarli?”. Per approfondire questi argomenti – e coglierne le diverse sfumature – si necessita analizzare le prospettive delle cause che li originano: fattori cognitivi, emotivi, esperienziali, comportamentali, sociali, economici, ambientali, relazionali, familiari, ma anche biologici e genetici. Questo manuale si rivolge innanzitutto ai professionisti del settore del dimagrimento (dietologi, nutrizionisti, dietisti, psicologici, psicoterapeuti, educatori alimentari, personal trainer) ma anche a chi vuole confrontarsi con l’origine e la natura del sovrappeso e dell’obesità.

Un libro completo e pratico per chi vuole andare in palestra ed evitare quelle trappole mentali che rischiano di farla abbandonare. Con strumenti specifici di Programmazione Neuro-Linguistica (PNL) e lavoro mentale, che il Dott. Lombardo ha testato in anni di assistenza in palestra, ecco un manuale specifico per chi vuole avere il corpo perfetto senza rischiare nulla.


Dal mondo del sovrappeso all'universo dell'obesità


La giusta quantità di cibo che il tuo corpo sceglie aiuta a pensare sano. Pensare sano aiuta a scegliere la giusta quantità di cibo per il tuo corpo.


L’obesità è stata definita dall’OMS come malattia multifattoriale e riconosciuta come epidemia globale (globesity).

Vari fattori incidono su questa condizione morfologica ed il suo stato iniziale: il sovrappeso.

Pressioni ambientali, fattori di rischio personali, sociali e familiari, relazionali e comportamentali, genetici e biologici, possono concorrere alla genesi del sovrappeso e dell’obesità.

Il seguente libro li analizza per convergere in una più larga prospettiva, psico-socio-biologica, che tiene conto dell’importanza degli aspetti psicologici e relazionali accanto a quelli organici e socio-ambientali.


SCARICA IL PDF


Non mi piace fare prefazioni, ma a Claudio Lombardo non posso rifiutarla, tale è la Sua passione per ciò che ha scritto. Non posso comunque rinunciare allo spirito provocatorio che da sempre mi accompagna: perché dunque non dovrei poter essere un Algoritmo? Secondo un certo approccio psicologico anch’io potrei essere un algoritmo, incarnato quanto si vuole, ma pur sempre algoritmo: un insieme di procedure strutturate e apprese attraverso opportuni programmi che includano potenzialità di sviluppo autonomo. Penso a “Her”, l’interessante film di Spike Jonze (2013) in cui si verificano comportamenti verosimili e verosimilmente probabili di interazione persona-persona, persona-macchina, macchina-macchina … in cui “Qualcuno” o “Qualcosa”, non importa “Chi”, interagisce con l’Altro e nemmeno importa “Quale”, conoscendo più in profondità se stesso e l’altro, perché secondo una certa impostazione di pensiero e ricerca così può e “deve” essere. Perché – inesorabilmente e ovviamente – la Scienza è interpretazione e narrazione di eventi e cause, non diversa da qualsiasi altra narrazione, se non per il fatto di dover obbedire a certi statuti epistemologici … anch’essi tuttavia variabili nello spazio e nel tempo come tutto ciò che esiste e oltre ogni paradosso … PANTA REI!

        


Le ossa dell’uomo, sostengono la carne come nel mondo le rocce sostengono la terra. All’interno dell’uomo, c’è un lago di sangue, e all’interno di esso i polmoni che crescono e decrescono con il respiro, allo stesso modo gli oceani crescono e decrescono con il respiro del mondo. Tutte le vene originano dal lago di sangue, e scorrono attraverso il corpo, allo stesso modo l’oceano riempie il corpo terrestre con infinite vene d’acqua. Il corpo dell’uomo è un’analogia del mondo intero


Scrivere un libro rappresenta un’esperienza che mette alla prova le capacità di districarsi efficacemente tra il labirinto di giudizi e logiche del mondo, soprattutto quando la tematica richiede punti d’appoggio per una definizione differenziale. Tuttavia, la presente pubblicazione – in cui il mio contributo è stabilito soprattutto su una consonanza emotivo-esperienziale –, non ambisce a formulare un prospettiva compiuta o univoca, né a catalogare tutte le delusioni di tutti i delusi della terra o rappresentare un inno alla prevaricazione “autorizzata”.




La dipendenza affettiva e sessuale tra normalità e patologia.


“Ogni dipendenza è cattiva, non importa se il narcotico è l’alcol

o la morfina o l’idealismo.”


Carl Gustav Jung




ELABORATI